A breve in libreria: Questa notte non torno

Ecco: credo sia venuto il momento di presentarvelo 🙂
Sarà in libreria dal 29 aprile.

Dopo cinque romanzi storici ( e molti racconti) in cui ho esplorato il passato, ho sentito la necessità di esplorare il presente.
Protagonisti: due adolescenti in crisi, le cui vite si intrecciano nel corso di una lunga, lunga notte. Una notte di imprevisti e trasformazioni.
Sullo sfondo: un viaggio insidioso attraverso la rotta balcanica, una grande scuola con i suoi piccoli segreti, la ricerca di una strategia per sopravvivere ai primi dolori.
Un romanzo a due voci – a tratti tenero e ironico, a tratti graffiante e duro – sulla fatica di crescere in un mondo complesso, dove l’unica forma di resistenza è data dalla forza dei sentimenti: l’amicizia, la solidarietà, l’amore. In un’unica parola: l’umanità.

Il taglio del cordone ombelicale è un momento intimo, anche con un libro.
Perchè in un libro confluiscono sempre diversi anni della tua vita. Tempo sottratto a persone, azioni, cose. Tempo rappreso in parole.
E allora chiederti, per l’ultima volta, se il libro che hai appena chiuso è la versione migliore a cui potevi aspirare.
Risponderti nell’unico modo possibile: è la versione che corrisponde a te. Alla storia che tu sei adesso. Al tuo unico qui e ora.
Allora, semplicemente, lasciarlo andare.
Augurargli che venga capito.
Affidarlo al cuore e alla testa di chi infine lo leggerà.